Menu Principale

CERCA nel sito:

- tutti i riferimenti a
Tutto quello che potete trovare soltanto nel Friuli Venezia Giulia, la regione bella e interessante tutto l'anno.
Home CIBI E BEVANDE VERDURE, OLII E ACETI
Radicchio Canarino e Rosa di Gorizia, Cicoria di Trieste e Produttori consigliati
(aggiornato al 30/03/2018)
 
   Nel suo piccolo (per quantità prodotte) l’agricoltura del Friuli può vantare anche due tipi autoctoni di radicchio di alto livello: il Radicchio di Gorizia e la Cicoria di Trieste. Il primo è di colore rosso o giallo a foglia larga, il secondo di colore verde a foglia piccola ed è, propriamente, una cicoria. Entrambi hanno due varianti.
  Questi due radicchi sono ideali per il piatto ‘Lidric cu lis fricis’, piatto friulano invernale saporito, sostanzioso e salutare, consistente in radicchio crudo misto a ‘cicciole’, piccoli dadi di lardo passati in padella.
   
    I radicchi (che possono essere di colore verde, giallo variegato e rosso) rientrano nella grande famiglia delle cicorie, verdure sul piano organolettico notevolmente più ricche delle normali insalate. Le sostanze dal sapore amaro che questi vegetali contengono infatti (tra cui la cicorina e il nitrato di potassio) hanno proprietà depurative e diuretiche. Essi inoltre sono ricchi di sali minerali, in particolare ferro e calcio, vitamine B, C, K e P, e l’antiossidante acido folico.
  I radicchi di colore rosso (coltivati quasi esclusivamente nel Triveneto) contengono anche i polifenoli antociani, ottimi per il sistema cardiovascolare.
   
   Il radicchio di Gorizia è una cultivar che risalta subito alla vista per la sua bellezza: le foglie sono larghe e disposte a forma di rosa aperta; la loro nervatura crea un bell'effetto di chiaroscuri. Il colore è rosso sfumato per la Rosa di Gorizia e giallo striato di rosso per la variante Canarino di Gorizia. Il sapore solo leggermente amarognolo (a differenza dei radicchi veneti) e la croccantezza ne fanno un piatto di insalata altamente godibile anche senza altri ingredienti.

   E’ un ortaggio ancora non facilmente reperibile che si sta soltanto ora diffondendo (a partire dal territorio originario della piana di Gorizia)  in tutta regione. Si raccoglie soltanto da dicembre a febbraio.
  Si consiglia di consumarlo da solo, leggermente condito, e di abbinarlo al vino Pinot bianco.
  Si conserva in frigorifero per una settimana.

    Il radicchio tipico più comune in Friuli (cresce anche spontaneamente nei campi incolti) è invece il ‘lidrìc cul poc’ nelle due varietà Cicoria bionda di Trieste (foto a sinistra) e Cicoria grumolo bionda (foto a destra), entrambe con piccole foglie dal colore verde con gambo (il ‘poc’) bianco. Si raccoglie in inverno e primavera (è tradizionale mangiarlo anche con le uova sode a Pasqua):
   

Dove gustare i radicchi tipici del Friuli

Trattoria BLANCH***°, MOSSA 34070 GO, via Blanchis 35, tel.0481-80020 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. / Dal 1904, con grande qualità e cortesia, i tesori della gastronomia goriziana con le sue più rare specialità (biechi col gallo, pollo fritto, bollito misto, wienerschnitzel, radicchio canarino, kuguluff, sfogliatine crema..), selvaggina di pelo e di piuma, verdure ed erbe selvatiche di stagione / Chiuso martedì sera e mercoledì 
Radicchio Canarino
 

Produttori di Radicchio Rosa di Gorizia tipico del Friuli

  Avvertenza: dato il prezzo elevato (€ 13-15/Kg) del Radicchio Rosa raccomandiamo di informarsi se il Produttore (a parte quelli sottoelencati, da noi verificati) adotta tutte le procedure di coltivazione, raccolta e successiva maturazione che lo giustificano.
  In particolare, questo ortaggio (che rientra nel ristretto numero dei Superfood italiani) non passa direttamente dal campo al negozio, ma è oggetto di un complesso e lungo processo di maturazione: raccolta e prima sosta temporanea protetta sul campo; trasferimento in ambiente chiuso e controllato per la maturazione; sfogliatura e pulizia; scrupolosa selezione dei semi.
 

BIANCHIN ENRICO, Fiumicello 33050 UD, via G.Matteotti 39 (strada dal centro per Aquileiai), tel./Fax. 0431-96245 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. / Asparagi bianchi in primavera; Radicchi Rosa di Gorizia e Canarino da Dicembre a Marzo; Pesche (gialle, bianche, nettarine) da Luglio a Settembre / Vendita al pubblico in orario di lavoro da lunedì a sabato. (vedi topografia)

BRUMAT CARLO Azienda agricola e Agriturismo, GORIZIA 34170 GO, via Brigata Etna e via Montesanto 133,  tel.347-7837039  e 0481-532672  340-0544064  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. / Vendita su prenotazione telefonica.
Radicchio Rosa

DAL FORNO LICIA, GORIZIA 34170 GO,  Strada della Mainizza 426, tel.338-8603539   0481-888517 /
Vendita in orario di lavoro.
Radicchio Rosa sottolio / Funghi freschi e sottolio

 

Mostra dei Radicchi del Triveneto

Nel primo weekend di Dicembre si svolge nella piazza centrale di Sacile la fiera 'Fiore d'inverno'  tutta dedicata al radicchio con Concorso, Mostra, Degustazioni

 
Torna su