Menu Principale

CERCA nel sito:

- tutti i riferimenti a
Tutto quello che potete trovare soltanto nel Friuli Venezia Giulia, la regione bella e interessante tutto l'anno.
Home CIBI E BEVANDE ACQUE MINERALI
ACQUE MINERALI nel Friuli Venezia Giulia
   

 

L'acqua: un elemento dalle incredibili caratteristiche
  Nell’arco degli ultimi duecento anni siamo stati lentamente portati dall’Illuminismo a staccarci dalla realtà concreta e a comportarci in modo astratto: abbiamo così perso la consapevolezza di vivere in un mondo meraviglioso costituito da un’infinità di esseri inerti e animati bellissimi e dalle capacità naturali incredibili, enormemente superiori a tutte le cose che oggi l’uomo è in grado di realizzare e che in genere non sono altro che delle scopiazzature o presuntuose modifiche di ciò che già esiste in natura.
  Anche considerandolo soltanto come saggio, Gesù aveva pienamente ragione quando espresse questa considerazione che è anche un avvertimento: ‘Guardate i gigli del campo: non lavorano né filano eppure vi assicuro che nemmeno Salomone, in tutta la sua gloria, fu mai vestito come uno di loro.’
  Ebbene l'Acqua, che è l’elemento naturale del pianeta Terra più importante, è anche quello decisamente più sorprendente sul piano scientifico e anche su quello metafisico. Ecco in proposito la considerazione di un pensatore friulano.
La sublime genialità di Dio
  E’ proprio vero che l’Uomo è l’essere dell’universo più amato da Dio, che lo ha creato ‘a sua immagine e somiglianza’ come un figlio.
  E per ricordarcelo fin dall’inizio ha fatto una cosa meravigliosa che per genialità supera qualsiasi immaginazione umana: ha basato la struttura e la funzionalità dell’uomo e di tutta la biosfera terrestre su un elemento che rispecchia sul piano materiale tutte le principali caratteristiche di DIO e che, essendo presente ovunque, ci dà occasione di pensare sempre a Lui: l’ACQUA.
  Come Dio, infatti, l’Acqua sul pianeta Terra
è presente dappertutto
fa muovere e vivere tutto e tutti
purifica, guarisce e rafforza gli esseri viventi
modella le materie inerti
costituisce la quasi totalità dell’essere umano
non ha colore né sapore né odore ma può assumerli tutti è mite e gioiosa
ma, se offesa, può essere terribile distruttrice.
  E, per finire, nell’Acqua il Buon Dio ha voluto addirittura che vedessimo anche una spiegazione, pur se necessariamente superficiale, della sua Trinità: come Lui anche l’Acqua è (unico elemento del pianeta) naturalmente presente e attiva in tre modi diversi, Solido Liquido Gassoso, pur restando sempre Una… Quando guardate una bianca nuvola in cielo, l’allegra cascatella di un ruscello, una splendente distesa di neve sappiate che esse sono un sommesso messaggio di Dio, cui voi potete rispondere con un affettuoso tweet mentale: Ricevuto. Ciao, Grande padre.
   

Le caratteristiche fisiche e le energie sottili delle Acque del Friuli-VG
   Il corpo umano è costituito per il 65% da acqua, che assume di norma dal territorio in cui vive. E’ importante sapere quindi quali sostanze contengono le acque del proprio territorio, che non sono ovviamente carboidrati, proteine e grassi (contenuti nei cibi), bensì minerali: sostanze inorganiche naturali, che sono elementi sia strutturali sia trasmettitori e catalizzatori indispensabili del corpo umano. Senza il calcio, ad esempio, non avremmo le ossa e quindi non potremmo stare in piedi. E proprio di calcio hanno una buona carica le acque del Friuli, soprattutto nella sua parte settentrionale in cui il suolo, che esse attraversano, è costituito prevalentemente da rocce sedimentarie calcaree: la robusta e alta struttura corporea dei friulani è dovuta anche all’abbondanza di calcio nei latticini prodotti dai bovini e ovini che si cibano della vegetazione nutrita da queste acque.
  Le acque del Friuli sono comunque in genere molto leggere poiché il ciclo dell’acqua (evaporazione dal mare-pioggia sui monti-ritorno al mare) è molto veloce e non consente l’assorbimento di forti quantità di minerali. In effetti tre delle quattro acque minerali attualmente estratte in regione sono classificate oligominerali (contenuto residuo secco tra 0 e 0,2 grammi al litro) a differenza di molte altre acque italiane che sono medio-minerali (residuo secco tra 0,2 e 1,0 grammi/litro) e minerali propriamente dette (oltre 1,0 grammi/litro).

   L’acqua ha anche la capacità di assorbire e trasportare le energie elettromagnetiche con cui viene a contatto nel sottosuolo, prodotte dal nucleo metallico del pianeta (energia tellurica) e diffuse dalle rocce. Per questo motivo l’acqua bevuta a una sorgente montana o alla fontana di un pozzo dà un grande benessere, che in misura non molto minore è dato anche dalle acque imbottigliate alla sorgente, a condizione che non lo siano da molti giorni. L’energia tellurica invece si disperde man mano che l’acqua passa in condutture o rimane nei contenitori a lungo. (Nella foto la sorgente di Goccia di Carnia)
   I benefici apportati all’organismo dall’acqua assunta direttamente (5-6 bicchieri al giorno fuori pasto) non sono dati quindi soltanto dalla sua azione meccanica (pulizia degli organi interni) e fisiologica (ottimale livello dei liquidi corporei), ma anche da queste energie che fanno vibrare il corpo umano in sintonia con la Madre Terra. Le acque del Friuli, grazie alla permeabilità del suolo e alla emersione delle energie telluriche profonde attraverso la faglia che attraversa la regione, hanno una forte carica energetica. In definitiva, le acque sorgive del Friuli contengono pochi minerali, tranne il calcio, e sono molto energetiche, ideali quindi per mantenere il corpo armonico, solido ed attivo.
   
Nel Friuli Venezia Giulia sono captate Acque minerali in quattro località
Forni Avoltri - Udine       
(Alpi Carniche)
'Goccia di Carnia':
sorgente in Pierabech
m 1370 slm
Cimolais - Pordenone
(Dolomiti Friulane)
'Dolomia': sorgente      
in Valcimoliana
metri 833 slm

Clauzetto - Pordenone
(Prealpi Carniche)
'Pradis':
sorgente in Pradis
metri 650 slm

Pocenia - Udine
(pianura umida)
'Paradiso' 'Pocenia':
sorgente in Paradiso
m 12 slm
Riteniamo utile comparare le quattro acque relativamente alle SOSTANZE DISCIOLTE IN UN LITRO D’ACQUA 
Sostanze disciolte in mg/litro PARADISO
POCENIA
DOLOMIA GOCCIA
DI CARNIA

PRADIS

Bicarbonati HCO-

 189  157  76  -
Calcio Ca++  55,6  27,4  19,6  30,7

Cloruri Cl-

 1,5  0,3  meno di 2  0,8      
Magnesio Mg++  24,9  14,7  4,1  15,9 
Nitrati NO-  3

 2,0

 2  3,2
Sodio Na+  3,5  0,2  1,0  0,1
Solfati SO--  81,1  2,8  3,0  -
DUREZZA totale  -  12,50  6,5  -
RESIDUO fisso a 180°C  292  114  78  124 
   
Acque minerali particolari
    Da segnalare anche la presenza nella zona montana del Friuli di due rilevanti sorgenti di acqua solforosa: una, imponente, ad Arta Terme, che viene totalmente captata e utilizzata da una struttura sanitaria per cure interne e fisioterapiche, una a Malborghetto a libera disposizione del pubblico.
Quest’ultima si trova in località Bagni di Lusnizza sulla Ss 13, è allocata alla periferia Sud del borgo in un chiosco, sempre aperto, con una rosa di fontanelle e panchine per la sosta: è nota per le sue proprietà benefiche per le affezioni a fegato e vie biliari, essendo ricca di solfiti di calcio, manganese, acidi solforico e carbonico.
   
L'Acqua potabile comune nel Friuli-VG
  Il Friuli è un’isola felice anche per quanto riguarda l’acqua potabile comune distribuita in tutte le case: le aziende del settore hanno organizzato un sistema continuativo di controlli su tutti gli acquedotti (specialmente di falda freatica) non solo sul piano microbiologico ma anche su quello chimico per verificare la presenza di tracce di prodotti farmaceutici, fitofarmaci, detersivi, pesticidi e radioattività.
 
Torna su