Menu Principale

CERCA nel sito:

- tutti i riferimenti a
Tutto quello che potete trovare soltanto nel Friuli Venezia Giulia, la regione bella e interessante tutto l'anno.
Home CIBI E BEVANDE MOLLUSCHI
Guida e mappa turistica della città di GEMONA del Friuli
 
See ENGLISH version
    Gemona del Friuli è un raro esempio di città storica ricostruita modernamente, dopo il terremoto del 1976, ma con gli antichi criteri urbanistici della ‘città sul colle’: le strade, le scalinate, i porticati, le piazzette mantengono l’antica funzione e la grande suggestione di città a misura d’uomo.
    I materiali moderni e i dettagli architettonici creativi non si oppongono ma, saggiamente utilizzati, danno ulteriore eleganza ad una città rinata ricca di stimoli esistenziali sia per la vita di tutti i giorni sia per i numerosi momenti in cui si celebrano caratteristici eventi di antichissima origine.
La prima cosa da fare per un visitatore è quindi una passeggiata per le viuzze del centro storico comprese tra le due vie maestre su diversi livelli (via Caneva in alto e via Di Prampero più in basso) che confluiscono nella antichissima via del Duomo (via Bini). Si potranno quindi gustare meglio i gioielli storico-artistici della città.
   
 

NEL CENTRO STORICO
-il Duomo del 1300
- il Museo-pinacoteca della città in Palazzo Elti
- il Palazzo comunale del 1500
- il Castello (da poco ricostruito)
- il Teatro
- il Santuario-Convento di Sant’Antonio del 1200

   
   

NEL RESTO DEL COMUNE

- A Ospedaletto, a Nord, interessanti il complesso edilizio medioevale dell’Ospedale con la Chiesa di S.Spirito, la Chiesa di Ognissanti e il Mulino Cocconi, sede dell’Ecomuseo delle Acque, acque che nel Comune di Gemona sono presenti con tre singolari fenomeni:

- il laghetto Minisini, di origine glaciale, a Est di Ospedaletto
- il fiume Tagliamento con il suo vastissimo letto
ghiaioso
- le copiose risorgive di Lessi, nella parte Sud del Comune.

 

L'ambiente naturale di Gemona

Gemona è connotata da due interessanti elementi naturalistici: i primi rilievi delle Prealpi Giulie (Chiampon) con numerose rarità botaniche, e a breve distanza, in linea d'aria, un'area di copiose risorgive di pianura.

    La zona delle risorgive (sui due lati della strada statale 13) è di non difficile accesso grazie ad alcune carrarecce. Oltre alla grande quantità d'acqua che fuoriesce dal suolo, interessanti da vedere anche alcune opere idrauliche che ne controllano il flusso e ne derivano canali di irrigazione e produzione di energia.
   La parte montana del Comune (di cui costituisce un connotato fondamentale) è facilmente fruibile a Sella Foredor (700 metri più in alto del centro storico, con un punto d’appoggio agrituristico) raggiungibile in pochi minuti su strada asfaltata e da cui si gode un ampio panorama delle valli del Tagliamento e l’ osservazione di alcuni aspetti geologici e botanici delle Prealpi Giulie.
   

Cenni storici sulla città di Gemona del Friuli

  Nella località di Gemona la presenza umana risale circa al 1000 a.C., quando il transito di intere popolazioni nomadi costrinse le tribù residenti (celtiche quelle di ultimo insediamento) a trovare rifugio sicuro sulla pendici della montagna.
  Un consistente sviluppo economico iniziò comunque verso il 100 a.C. quando, sull’onda della romanizzazione dell’Europa, aumentarono i traffici tra Nord e Sud per i quali Gemona costituiva un punto di passaggio e di sosta obbligato. Gemona fu quindi sempre un importante centro commerciale e militare fino all’inizio del 1900.
  Ora, venuti a mancare in buona misura questi ruoli storici, la parte più antica della città si è dedicata a valorizzare i suoi patrimoni, storico-artistico e artigianale, che sono di rilievo internazionale.

 

Dove dormire a Gemona del Friuli

1 - Hotel Ristorante Bar WILLY**°°, Gemona del Friuli 33013 UD, via Bariglaria 164, tel.0432-981671 www.hotelwilly.com / Alloggio in 56 camere da 1-2- 3 posti letto (anche per disabili) dotate di tutti i comfort, anche idromassaggio; sauna, bagno turco, fitness, servizi telematici / Giardino, parco giochi bambini / Annesso Ristorante Bar (chiuso lunedì)

Dove mangiare tipico a Gemona del Friuli

4 - Agriturismo MALGA QUARNAN*°°° Gemona del Friuli loc. Sella Foredòr, Tel.0432-974022 / Ristorazione fredda e calda e Vendita formaggi e salumi: da 15 Giugno a 15 Settembre tutti i giorni, resto anno solo domenica (chiuso del tutto da Gennaio a Marzo)
(vedi scheda) 

 

3 - Ostarie DAI GIMUI**°°I, Gemona del Friuli 33013 UD, loc.Maniaglia (a Sud-Est verso Artegna) via 4 Novembre 27, tel.349-7016478 / Cucina esclusivamente friulana con prodotti di stagione locali, curata da 50 anni dalla stessa famiglia (serate a tema; menu particolari su prenotazione) / Locale storico; Sala per banchetti; Giardino estivo; Panorama diurno e notturno / Aperto 9.30-13.00/16-24.00, chiuso martedì (raccomandata prenotazione)

 

1 - Ristorante Bar Hotel WILLY, Gemona del Friuli 33013 UD, via Bariglaria 164, tel.0432-981671 www.hotelwilly.com / Cucina tipica regionale e creativa (specialità Paste ripiene, Carni alla brace, il dolce ‘Willy’) / Più sale anche per grandi banchetti e convegni; giardino estivo; parco giochi bambini / Chiuso lunedì


Cosa comprare di tipico a Gemona del Friuli

2 - LATTERIA Turnaria di CAMPOLESSI, Gemona del Friuli 33013 UD, loc. Lessi via San Marco 7 (dietra la chiesa), tel.346-6160728  www.latteriacampolessi.it   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. / Produzione di Formaggio Latteria in varie stagionature con latte crudo (presidio SlowFood), Burro, Stracchino, Caciotta e Ricotta (naturale; al peperoncino) tutti con latte di bovini alimentati senza insilati e ogm; Certificazione Aqua / Vendita di altri prodotti tipici del territorio. Aperto da lunedì a sabato 10.30-13.00

 
Torna su