Menu Principale

CERCA nel sito:

- tutti i riferimenti a
Tutto quello che potete trovare soltanto nel Friuli Venezia Giulia, la regione bella e interessante tutto l'anno.
Home CIBI E BEVANDE VERDURE, OLII E ACETI
I pregi nascosti della Gubana delle Valli del Natisone in Friuli

 

   
  La Gubana, dolce tipico del Friuli, è stata creata da gente giovane e forte: la combattiva popolazione di origine slava che il Patriarca di Aquileia aveva scelto per difendere la frontiera orientale nell’area strategica delle Valli del Natisone, subito ad oriente della città di Cividale del Friuli. E, giustamente per guerrieri che vivono di sensazioni forti, è un dolce molto ricco di gusto.
  Ma, a differenza della grande maggioranza degli altri dolci tipici italiani, è ricco anche di sostanze molto nobili e molto importanti per chi vuole mantenersi a lungo giovane e forte: uva passita, pinoli, noci e nocciole (il ripieno costituisce almeno il 40% del peso totale della Gubana) hanno infatti una carica molto alta di principi attivi e minerali antinvecchiamento, anticolesterolo, antinfiammatori, antirughe, nonché tonici per il cuore, i muscoli, il cervello e stimolanti in generale.
    In dettaglio, i principi attivi più particolari sono: melatonina, omega3, polifenoli flavonoidi, acidi linoleico e oleanolico, vitamine E-A-B6-B1-B2-C-PP, niacina, riboflavina, retinolo, tannino, arginina, catechina.
  Mentre i minerali in maggior quantità sono: selenio, potassio, fosforo, magnesio, ferro, rame, fluoro.
  Non per nulla la Gubana nei secoli passati era ambita da nobili e prelati del Nord-Est d’Italia, che la pagavano anche molto cara, addirittura più del prosciutto crudo.
  Inoltre la Gubana ha pochi grassi,  è molto digeribile e non contiene alcun conservante. E’ quindi indicata per tutte le età, ma soprattutto per gli adulti e gli anziani molto attivi.
   
  E allora, resisi finalmente conto che è un dolce del tutto speciale….. qual è il momento giusto per consumare la Gubana?
  Domanda doverosa, perché finora un po’ tutti ( gli stessi produttori, ma soprattutto i commercianti e tanti consumatori poco informati) hanno pensato che si potesse mangiarla in tutte le occasioni, arrivando fino all’assurdo, come vedremo, di consumarla al termine di un lauto pranzo.
  Occorre tenere presente che la Gubana non è un alimento accessorio o di complemento come una crostata o una saint-honorè: è una pietanza vera e propria a se stante, con una forte carica calorica (oltre 400 kcal in una fetta di 120 grammi) e, soprattutto, le sostanze salutari sopra elencate.
  Quindi la Gubana è, sì, indicata come dolce finale nel pranzo della festa, adeguatamente equilibrato, ma è soprattutto l’ideale per una bella colazione al mattino e come secondo piatto a cena la sera. Ottima anche per rinfreschi in cui si inserisce benissimo dopo prosciutti e formaggi.
  E comunque è sempre un gran bel ‘dolce’ che si regala volentieri per una ricorrenza, per amicizia, per premiare i bambini bravi.
  La vera Gubana delle Valli del Natisone poi non si accompagna a superalcolici (già presenti nell’impasto da cui la cottura fa evaporare l’alcool trattenendo solo gli aromi) o a vini dolci (è già abbastanza dolce per conto suo) ma preferisce un vino bianco neutro (come gli autoctoni friulani Cividin e Sciaglìn o il Verduzzo secco) o uno spumante leggero (Prosecco friulano).
  D'estate si accompagna felicemente con succo non zuccherato di mela o di lampone.
   
  Ogni quanto è il caso di mangiare la Gubana?
 Una famiglia di 3-4 persone può consumarne anche una al mese (12 fette da 80 grammi) nell’arco di cinque giorni.
  Per avere un tangibile beneficio salutistico una singola persona può consumarne una (8 fette da 120 gr.) nell’arco di una decina di giorni una volta ogni due mesi (un po' più spesso se si opta per il Gubanetto di 5-600 grammi, più pratico ed economico: VEDI)
  La Gubana, una volta tagliata, rimane fresca per dieci giorni negli appositi contenitori di plastica per pane e dolci.
   

Produttori di Gubana delle Valli del Natisone

  Dove sono prodotte le migliori Gubane del Friuli? Semplice: dove sono continuativamente acquistate da chi sa come va fatta la vera gubana, cioè dalla popolazione delle Valli del Natisone che ne conserva gelosamente la tradizione.  Per questo qui segnaliamo alcuni Produttori di Gubana che hanno la sede ma anche un punto vendita al pubblico all'interno del territorio delle Valli. Ovviamente le ricette di questi Produttori rispettano (pur con qualche ovvia sfumatura) quella ufficiale della Regione, come Voi stessi potete verificare consultando il sito dell'Ersa FVG.

Produttori specializzzati (consigliati) di Gubana tipica e altri dolci delle Valli del Natisone:

GUBANE DORBOLO', San Pietro al Natisone 33049 UD, via Alpe-Adria 81, tel.0432-727052 fax.0432-727770 www.gubane.net  (vedi)
GUBANA CEDARMAS di Blasutig Dennis, Pulfero 33046 UD, loc. Loch 45, tel.0432-726287 www.cedarmas.com (vedi)
GIUDITTA TERESA di Chiabai Silvana, San Pietro al Natisone 33049 UD, loc.Azzida via Algida 43, tel./fax 0432-727681 www.giudittateresa.com (vedi)
GUBANA DELLA NONNA di Domenis Valeria, San Pietro al Natisone 33049 UD, loc. Azzida via Algida 63, tel./fax.0432-727234  


Panifici con produzione anche di Gubana tipica

CODROMAZ, Prepotto 33040 UD, via Albana 65, tel.0432-713019
QUALIZZA di Puppin Nicola, San Leonardo di Cividale 33040 UD, loc. Merso di Sopra 5, tel.0432-723009

 
Torna su